Chi Sono

Sono nato nel 1981, Genovese di razza e fiero di questa Città, secondo me una delle più belle in assoluto, e di posti ne ho visti parecchi. La mia passione per la fotografia è da sempre coltivata dentro di me, ma prende consistenza nel 2009 quando il 30-06-2009 ricevo una Nikon D60, mi sembrava un sogno, era corredata del 18-55 no VR.

Autoscatto

Scattò una scintilla dentro di me, e quasi senza coscienza comincia a documentarmi, a leggere ogni genere e tipo di manuale e rivista, applicare le cose imparate, ma con estrema scrupolosità. Internet poi è stato un mondo parallelo, con quello ho scoperto sempre ingenuamente di piacere alla gente come fotografo, una foto tira l’altra è la voglia di migliorare è davvero tanta.

Foto di Eddy

Con il tempo ho anche ricevuto delle proposte lavorative, e qui allora è scattato un gradino evolutivo successivo, ed ho deciso di aprire questo spazio, dove potrete vedere i miei lavori, commentarli e se interessati richiederli, e condividere le nostre esperienze nel forum e magari conoscere nuovi amici, quindi ampliare la mia sete di sapere. La cosa principale rimane sempre il divertimento, ed il piacere di fotografare e scoprire luoghi, persone ed animali, cercando di trasmettere quello che provo.

La mia attrezzatura attuale è la seguente:

  • Nikon D90
  • Nikon D60
  • Micro-Nikkor 55mm f/3.5 del 1974
  • Tubo PK-3 Nikon
  • Nikon Ai-S 200mm f/4 del 1986
  • Sigma 105/2.8 EX DG Macro OS HSM
  • Soffietto Adriano Lolli
  • Tubo da 22 Adriano Lolli
  • Slitta micrometica Adriano Lolli
  • Sigma 70-300 DG Macro
  • Nikon 18-55 EDII
  • Cavalletto Giottos MT 9360
  • Testa Manfrotto 808RC4

Sappiate che anche la migliore attrezzatura del mondo non potrà mai sostituire il fotografo, con una macchina usa e getta è possibile fare ottime foto, ed anche con i cellulari, l’importante è sapere cosa si vuole ottenere.

Dal 2013 faccio parte dell'Italian Photography Team of ClickAlps, diventando di fatto un professionista. 

Le macro e molti Clos-Up sono scatti con il glorioso Micro-Nikko 55mm, che era di mio padre, grande ottica. Il mio genere come certamente avrete potuto vedere è quello naturalistico, mi piace moltissimo, mi ha sempre affascinato la natura. Quando metto l’occhio dentro all’oculare della reflex mi si apre un mondo nuovo, vedo cose che altrimenti non potrei vedere, dovete provare. Ho avuto la fortuna di viaggiare moltissimo fino all’età di 16 anni circa, grazie al lavoro di mio padre, ma purtroppo non ho mai potuto immortalare questi fantastici posti, parlo di tutta l’Europa, la Turchia e moltissimi altri paese. Il mio obiettivo è quello di poterlo rifare, ma questa volta con un’ occhio diverso per raccontare, e stupirvi di quanto è bello il nostro pianeta.

 Foto di Ale e Rocco al Castello della Pietra

Il sito è nato per condividere questa mia passione, mi ritengo un fotografo da camera oscura nato con il digitale. Sono uno che scatta davvero poco, prima di farlo studio il soggetto, l’ambiente, la luce, le condizioni atmosferiche, insomma mi faccio una foto mentale, e voglio cercare di raggiungere quel traguardo. A volte possono volerci anche ore, o giorni per certi paesaggi, poi tutto dipende moltissimo dall’attimo. Alto punto fermo è la tecnica della PostProduzione, mi limito a fare quello che si poteva fare in camera oscura, quindi nessun fotoritocco, ma solo correzioni cromatiche eventuali, o altre piccole sistemazioni. Vero anche che lo sviluppo è fondamentale, io oserei dire che una bella foto, una foto perfetta se sviluppata male perde il vero fascino, perde il carattere, rimane si una bella foto, ma darà un senso di incompiuto. La comodità del digitale è la velocità di esecuzione, e la qualità raggiunta.

Insomma punta e clicca non fa per me, mi piace puntare, studiare le scene, le luci, ogni situazione e poi cliccare, in breve gustarmi una foto, la quale mi deve trasmettere emozione, e saperla trasmettere ad altre persone. La foto la voglio fare io e non la macchina fotografica, vi basti pensare che uso solo la modalità M, insomma utilizzo il digitale per la sua qualità, velocità e gestibilità. Sono convinto che se volete fare punta e clicca veloce, dovete cambiare genere e buttarvi sulle compatte automatiche.